Piosenka:
Niccolò Fabi - L'uomo che rimane al buio tekstowo zapisana

Tekst piosenki L'uomo che rimane al buio


L’uomo che rimane al buio troppo a lungo
finisce per parlare con l’oscurità.
Ha una mano sempre pronta per coprirsi gli occhi
quando la luce tornerà.

Da sotto le lenzuola il giorno fa paura.
Ci si abitua ad ogni condizione anche alla prigionia
come il lupo chiuso in gabbia teme la sua libertà
se la gabbia si aprirà.

E il re nel suo castello spaventato dal pensiero di un amore folle
chiude fuori a chiavistello la sua prateria
perché innamorarsi è un po' cadere da cavallo
e sì che lui lo sa.

Io dico mai più,
ma i miei occhi spenti.
Mai più questi gesti finti.
Mai più questa mia competenza.

Io dico mai più
tutti i pori aperti.
Mai più luci sempre accese.
Mai più questa confidenza.

La mano sotto il gesso sogna il movimento delle dita
ed immagina la pelle su cui poi si poserà,
ma si sa che una frattura resta nella testa come una ferita
anche se il gesso se ne va.

Il prigioniero guarda in alto una fessura per cercare il cielo
e protetto dalle mura sente il suono delle bombe pochi metri in là.
Si chiede se alla fine non sia più sicuro rimanere dentro
quando la pace tornerà, se ritornerà.

Mai più
ma i miei occhi spenti.
Mai più questi gesti finti.
Mai più questa mia competenza.

Io dico mai più
tutti i pori aperti.
Mai più luci sempre accese.
Mai più questa confidenza.

Niccolò Fabi - L'uomo che rimane al buio Tekst piosenki

Niccolò Fabi - L'uomo che rimane al buio Testo di L'uomo che rimane al buio di Niccolò Fabi - L'uomo che rimane al buio tekstowo Testi L'uomo che rimane al buio Niccolò Fabi L'uomo che rimane al buio słowa

Teledysk do piosenki L'uomo che rimane al buio

Kadr z teledysku L